YIF2014: “Sblocchiamo i giovani”


Conferenza stampa in Commissione Europea per presentare la VI edizione dello Young International Forum. Mariano Berriola, presidente Fondazione Italia Orienta: “Puntare sullo studio, sulle lingue, sul confronto. E’ arrivato il momento di sbloccare, finalmente, i giovani”   

Questa mattina nella sede della Commissione Europea si è tenuta la conferenza stampa di presentazione della VI edizione dello Young International Forum, la manifestazione di respiro internazionale dedicata ai giovani e alle opportunità dal mondo. “L’obiettivo è quello di far partire percorsi di carriera, stimolare i nostri ragazzi – ha commentato Mariano Berriola, presidente della Fondazione Italia Orienta. Dobbiamo puntare sullo studio, sul confronto, sulle lingue. Solo così sblocchiamo i nostri ragazzi. All’inaugurazione dello Yif, inoltre,  si confronterà chi la scuola la vive dal basso. Do l’appuntamento agli studenti e ai visitatori dal 14 al 16 ottobre: è arrivato il momento di sbloccarsi”.

Grazie alla collaborazione con la FIPAV (Federazione Italiana Pallavolo) quest’anno anche lo sport sarà protagonista allo YIF: “Durante la tre giorni della manifestazione allestiremo campi di volley per i ragazzi, con la presenza di istruttori ed esperti. L’idea da lanciare  agli studenti è quella di uno sport di squadra, dove tutti possono dare una mano e aiutarsi a vicenda” – ha commentato Paola Camilletti, vicepresidente comitato provinciale FIPAV Roma.

Lo Young International Forum è un progetto della Fondazione educativa Italia Orienta in collaborazione con il Corriere dell’Università Job e Affaritaliani.it, e con l’adesione del Presidente della Repubblica. La manifestazione si terrà a Roma dal 14 al 16 ottobre allo Spazio Factory, presso La Pelanda, e nasce dall’esigenza di supportare i giovani nella ricerca di un lavoro, di offrire loro spunti di riflessione e opportunità di scambi culturali, formativi e professionali, combattendo cosi la dispersione scolastica, gli abbandoni universitari, la disoccupazione giovanile, il fenomeno dei Neet. Alla tre giorni sono attese scuole da tutta Italia, con la presenza di associazioni studentesche e giovanili, stand, istituzioni, orientatori ed esperti.

 

email

Comments are closed.