Orientamento. Il progetto di sé


Il giovane possiede il diritto-dovere di delineare il proprio futuro in piena consapevolezza delle proprie attitudini, potenzialità e comprensione del mondo circostante. Protagonista del proprio percorso di vita, supportato dalla famiglia, dalla scuola e dalla società, il giovane deve acquisire in primo luogo, la capacità di auto-orientarsi e scegliere in base ad una accresciuta consapevolezza circa le proprie risorse e aree di miglioramento come processo che mira allo sviluppo di una “cultura della progettualità”.

Essendo l’orientamento un processo multidimensionale (con componenti di tipo pedagogico, psicologico, sociologico, economico), richiede la collaborazione di una squadra di esperti, che insieme ai docenti, garantiscano la presa in carico globale dello studente.

Come afferma Mario Pollo, docente di Pedagogia generale e sociale, il concetto di “scelta” è strettamente legato a quello di “libertà umana” , di progettualità; Mario Pollo afferma che “ l’uomo al momento della nascita è un essere incompiuto che si completa nel corso della sua vita individuale e sociale” ; l’intersezione dei vari fattori individuali e sociali è ciò che determina la sua progettualità.

I brani suddetti appartengono alla tesi L’orientamento per il progetto di sé e per l’accesso al mondo del lavoro. Il caso Italia Orienta di Valeria Buccilli, (Scienze della Formazione, Università degli Studi Roma Tre), primo lavoro accademico che prende come case history l’operato della Fondazione Italia Orienta.

La tesi parte da un quadro descrittivo delle politiche di orientamento in senso lato procedendo ad un’accurata correlazione tra orientamento e occupabilità, mettendo a confronto i sistemi scolastici europei che favoriscono e privilegiano l’accompagnamento alla scelta post diploma.

Tra le sfide della società della conoscenza si annovera proprio la consapevolezza dell’individuo dei propri desideri, aspettative ed inclinazioni così da prepararsi in un modo adeguato e naturale verso il proprio progetto di vita formativo- professionale.

La tesista riscontra nella mission di Italia Orienta, il valore fondante della cultura dell’orientamento per la costruzione del sé professionale in senso lato, come materia e processo indispensabile per una crescita sana e consapevole della persona.

Una dimensione umana e lavorativa in cui la scelta della professione non è rappresentata da un corso di laurea, o da un lavoro generico, ma da un’analisi del sé e del contesto, coadiuvata da un’attenta ri-cerca di informazioni, attiva e proattiva, “prevenendo” requisiti e competenze richieste dal mondo professionale, sia a livello nazionale che internazionale.

 

email

7 Comments

  1. 314595 738249I dont typically comment but I gotta say thankyou for the post on this incredible 1 : D. 734346

  2. 151648 69483if this post was likened to a flavor of yogurt, what flavor would it be? Banana, I think. 121810

  3. 966475 858755I will appropriate away grab your rss feed to remain up to date on any succeeding articles you may write 674100

  4. 93097 661281Seriously really good contribution, I actually depend on up-dates of your stuff. 832237

  5. I simply want to mention I’m new to blogging and seriously liked this page. Very likely I’m likely to bookmark your site . You surely have really good posts. Cheers for revealing your web-site.

  6. Why does Firefox not work since I downloaded yahoo instant messenger?

  7. I lately started a blog site, and also I was simply asking yourself just how people have advertised their blog sites online to get even more followers so you aren’t simply keying to nothing out in the internet?. Oh, and for my blog, I do not really want my pals to be my fans, unless they discover it on their own. My blog has to do with something that the majority of my good friend’s can’t really help me with. (Photography is the main topic).