Brains2South: bando da 3,5 milioni di euro per attrarre giovani ricercatori nel Mezzogiorno


Circa 3,5 milioni di euro destinate ai ricercatori che vogliano sviluppare i loro progetti nel Mezzogiorno. Questo è il bando “Brains2South”, promosso dallaFondazione con il Sud, che mette a disposizione 3.5 milioni di euro per favorire l’attrazione di ricercatori e studiosi italiani e stranieri nei centri di ricerca del Mezzogiorno (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna e Sicilia), offrendo loro un’opportunità per sviluppare e potenziare carriere indipendenti.

La Fondazione sosterrà progetti di ricerca scientifica applicata, dalla forte valenza innovativa, capaci di individuare soluzioni pratiche e specifiche in campo tecnologico, energetico, manifatturiero, nanotecnologico, ICT, agroalimentare, biomedico, farmaceutico, diagnostico, nello studio e conservazione dei beni culturali o ambientali.

La novità di quest’anno è che saranno direttamente i ricercatori, con esperienza nei settori scientifico e tecnologico, a proporre progetti di ricerca applicata (anche di 4 anni), indicando una o più host institution in Basilicata, Calabria, Campania, Puglia Sardegna, Sicilia presso cui potrebbero essere sviluppati.

Sarà valutata positivamente l’eventuale coinvolgimento di altri enti di ricerca, inclusi Parchi tecnologici e scientifici, Distretti tecnologici e Università, italiani e stranieri.

In caso di selezione della Proposta di Ricerca e di assegnazione di un contributo da parte della Fondazione, quest’ultimo sarà erogato direttamente all’ente di ricerca ospitante (host institution).

La scadenza per presentare i progetti è fissata al 7 ottobre 2015. Tutte le informazioni le potete trovare sul sito della Fondazione con il Sud o sul bando diBrains2South.

email

Comments are closed.