Albenga Educational Tour 2016


Istituto d’Istruzione Superiore  ”Giordano Bruno”
15 aprile 2016

 

La scuola si presenta:

ponte680Come Liceo Ginnasio Statale il nostro Istituto nasce agli inizi degli anni Cinquanta, erede dell’antico Collegio “Oddo”; nel corso degli anni Sessanta acquista il nome di Liceo Classico “Giovanni Pascoli”. Il Liceo Scientifico ha inizio negli anni Settanta come filiazione del Classico; diventato, poi, autonomo, assume l’attuale nome di Liceo “Giordano Bruno”.

Dall’anno scolastico 1995/96 le due scuole si uniscono sotto la denominazione di Liceo Scientifico Statale “Giordano Bruno” con annessa Sezione Classica. Successivamente viene attivato l’indirizzo Linguistico che, da subito ha avuto un grande successo tanto che oggi sono attivi tre corsi distinti che permettono agli studenti l’apprendimento di tre lingue diverse.

Nel 2012, in un’ottica di rinnovamento e con l’intenzione di offrire al territorio una più ampia gamma di scelte, sono richiesti i nuovi indirizzi attivi oggi. Nel dettaglio, l’anno scolastico 2012-2013 ha visto l’attivazione di una classe prima del Liceo Artistico che nell’anno scolastico 2016-2017 arriverà al quinto anno di corso: attualmente – a.s. 2015-2016 – l’Artistico vanta la presenza di 7 classi con due possibili articolazioni a partire dal terzo anno: scenografia e arti figurative . Dall’anno 2013-2014 hanno avuto inizio il Liceo Scientifico opzione Scienze Applicate e la sperimentazione di un liceo scientifico a curvatura sportivo. Dall’anno 2014-2015, in seguito ad approvazione del Ministero della Pubblica Istruzione su territorio nazionale, ha avuto inizio il Liceo scientifico sportivo.

L’attività didattica si svolge presso i due plessi del Liceo, collocati entrambi in Albenga rispettivamente in Viale Pontelungo,83 ed in Via Dante,1. Il Liceo “Giordano Bruno” di Albenga si pone quale obiettivo prioritario, quello di offrire agli alunni una formazione culturale globale, che permetta loro di costruirsi le coordinate del giudizio critico, delle strutture logiche, della sensibilità e del gusto, nella tutela dei diritti inviolabili dell’uomo secondo quanto prevede l’art. 2 della Costituzione Italiana e secondo i principi fondamentali di uguaglianza, imparzialità e partecipazione indicati nella Carta dei Servizi.

 

 

Il Dirigente Scolastico, prof.ssa Simonetta Barile:

 

vdante680Tutti gli operatori dell’Istituto fanno riferimento in primo luogo al diritto inviolabile dello studente a ricevere un’educazione e una istruzione adeguate alle esigenze del contesto sociale e culturale. L’offerta educativa e formativa tiene conto delle esigenze e delle necessità del singolo nel rispetto dei ritmi e dei modi di apprendere di ciascuno.

L’istituto opera al fine di:

  • differenziare la proposta formativa adeguandola alle esigenze di ciascuno
  • valorizzare le risorse esistenti sul territorio

L’arricchimento e la diversificazione del percorso formativo sono finalizzati a garantire a tutti uguali opportunità di crescita culturale e si affiancano a due altri grandi obiettivi:

  • il rispetto per ogni cultura
  • il rifiuto di ogni forma di discriminazione
  • l’attenzione per il processo di maturazione sia cognitivo che affettivo-emotivo dei soggetti.

Particolare attenzione è dedicata all’orientamento in tutte le sue forme e nella totale condivisione di quanto affermato dalla normativa nazionale ed europea al riguardo.

L’art. 1 della Direttiva n. 487 del 6 agosto 1997, afferma che “L’orientamento, quale attività istituzionale delle scuole di ogni ordine e grado, costituisce parte integrante dei curricoli di studio e, più in generale, del processo educativo e formativo sin dalla scuola dell’infanzia.”

Realizzare un progetto di orientamento scolastico significa, quindi, sottolineare che l’apprendimento , anche quello più precoce, concorre a formare individui in grado di elaborare un proprio progetto di vita, di saper scegliere responsabilmente e razionalmente, sulla base di una matura consapevolezza delle proprie propensioni e possibilità, di fare valutazioni serie e razionali delle situazioni, di saper decidere anche in condizioni di scarse conoscenze. Un’azione educativa efficace può far sì che il futuro dei giovani sia realmente scelto e non determinato dai modelli e dalle condizioni familiari.

L’esperienza scolastica ha la caratteristica di essere collettiva, e nel confronto con gli altri si costruisce la propria identità personale e culturale. Il risultato è la consapevolezza oggettiva delle proprie capacità, ma anche dei propri limiti, la conoscenza dei quali è condizione indispensabile per operare scelte razionali.

 

 

 

VEDI ANCHE:

Il primo Educational tour Italiano  (2013). 

FOTO GALLERY 2013

Seconda edizione Educational Tour Italiano (2014).

FOTO GALLERY 2014

Terza edizione Educational Tour Italiano (2015).

FOTO GALLERY 2015

email

No Comments Yet.

Leave a Comment